Provincia Pesaro e Urbino
Comune Fratte Rosa
Altitudine 342 m.s.l.m.
Abitanti 222
Tipologia proprietà
Superficie 48767 mq
Stato del borgo

Dettagli

Adagiato sul pendio di una collina della valle del Cesano, il borgo è costituito da un piccolo nucleo storico di forma allungata, di cui si conservano ampi tratti di mura scarpate e il massiccio edificio su cui si apre il passaggio voltato d'accesso, e da un borgo extra moenia sviluppato in senso ortogonale, lungo il tratto rettilineo di un'antica via di comunicazione. Qui si attestano le unità abitative in linea, articolate su due-tre livelli, con paramento murario perlopiù intonacato. In corrispondenza dell'asse ortogonale di penetrazione al nucleo murato, sorge l'imponente mole della chiesa parrocchiale, affacciata sul lato sud della strada e vero fulcro monumentale dell'impianto. In quel punto la sezione stradale si allarga a formare una piazza di forma trapezoidale, delimitata al di là della via da modeste case in linea e ulteriormente articolata in uno slargo allungato dal quale si accede al castello. Di quest'ultimo è ancora possibile leggere lo schema a sviluppo lineare del tessuto urbano ormai perduto, con una via principale che lo attraversa longitudinalmente, collegando il fornice d'ingresso con lo slargo posto all'estremità settentrionale, ed alcune vie secondarie ad esso quasi parallele. L'insediamento, denominato a lungo Torre di Camerino perché in passato feudo dei conti camerinesi Bonarelli, fece parte, insieme ad altri centri della zona, della Ravignana, il territorio soggetto ai monaci classensi di Ravenna, e partecipò con alterne vicende alle rivolte contro Fano. In seguito appartenne al ducato dei Varano e nel 1545 passò alle dipendenze della Santa Sede. Aggregato a S. Lorenzo nel 1928, fu infine accorpato al comune di Fratte Rosa.

       INFORMAZIONI
  • Giacitura: mezza costa
  • Uso suolo: seminativo/coltura arborea e arbustiva
  • Funzione del borgo: sede di potere religioso/sede di signoria
  • Epoca di fondazione: altomedievale
  • Percentuale abbandono: 0%
  • Contesto ambientale: collinare
       SERVIZI
  • Stazione ferroviaria: 27 Km
  • Sede comunale: 2 Km
  • Sede provinciale: 44 Km
  • Autostrada: 25 Km
  • Rete Elettrica: media tensione - aerea
  • Trasformazione Elettrica: a terra su cabina - su pali singoli
  • Rete Pubblica Illuminazione: interna al borgo
  • Rete Telefonia Fissa: aerea
  • Rete Telefonia Mobile: copertura telefonica
  • Rete Linea Dati: wi-fi
  • Rete Linea Gas: bassa pressione
  • Rete Idrica: potabile
  • Rete Fognaria: mista
  • Raccolta Rifiuti: differenziata
  • Rete Stradale: strada comunale

Edifici ed elementi

  • Abitazione tipo
  • Chiesa parrocchiale
  • Mura del castello
  • Piazza
  • Porta d'accesso del castello

Fotografie

< >

Allegati

Bibliografia

  • "La Provincia di Pesaro ed Urbino"
    Oreste Tarquinio Locchi, 1934, Latina Gens - Roma
  • "La Valle del Metauro. Banca dati sugli aspetti naturali e antropici del bacino del Metauro"
    David Guanciarossa (a cura di), 2007/2008, www.laValledelMetauro.it
    (Fratterosa: Torre S. Marco)
  • "Pesaro Urbino, agriturismo"
    Provincia di Pesaro Urbino (a cura di), 2004, www.agriturismo.pesarourbino.it
(GAL) Colli Esini S. Vicino S.r.l. _ Piazza Baldini, 1 - 62021 Apiro (MC) _ P.IVA 01119560439